Migliore Purificatore d’Aria 2018 [Guida all’Acquisto]

//Migliore Purificatore d’Aria 2018 [Guida all’Acquisto]

Molte volte risulta complicato “garantire” un buon cambio d’aria nella nostra abitazione o nel nostro luogo di lavoro.

Per rendere più sano il nostro ambiente, esiste un elettrodomestico apposito: “Il purificatore d’aria“.

I purificatori d’aria permettono il miglioramento dell’aria che respiriamo, filtrandola da tutte le particelle potenzialmente irritanti, minimizzando così il rischio di allergie collegate all’apparato respiratorio.

Esistono nel mercato diversi modelli con costi e forme che variano a seconda dei bisogni delle famiglie o dei luoghi di lavoro.

Perché comprare un purificatore d’aria

Quando ci imbattiamo in articoli come questo, ci poniamo molti quesiti, ad esempio :

  • Perchè dovrei comprarlo?
  • A cosa può servirmi? A me non serve dato che faccio cambiare l’aria dentro casa aprendo spesso le finestre.

Un purificatore d’aria ci permette di vivere meglio l’ ambiente casalingo, filtrando l’aria e rendendola pulita.

Sono tantissimi gli aspetti positivi che questo elettrodomestico può portare nel proprio ambiente, andiamo a vederne alcuni assieme:

  • Ripulisce l’aria dagli allergeni vari , polveri , fumi di sigaretta e peli di animali domestici.
  • Utile per chi soffre d’asma.
  • Rimuove i cattivi odori.

In questi casi, la presenza di un purificatore d’aria nella stanza da letto potrebbe essere un valido aiuto per migliorare la qualità del sonno e la vivibilità di questo ambiente domestico.

L’ambiente in cui trascorriamo il nostro tempo deve essere il più sano possibile. Alcune accortezze, come rimuovere le impurità dall’aria fanno la differenza, soprattutto per bambini e soggetti cagionevoli.

Noi siamo qui, dopo averli provati uno ad uno, a darvi una mano e ad indirizzarvi al modello migliore per voi.

Prodotti consigliati

FotoNome e Modello WattaggioRumorositàCopertura
Philips AC 4080/10 (Scelta dell'Autore) Vedi Prezzo65 W

36 dB43 m²
Levoit Purificatore Aria HEPA Vedi Prezzo25 W

≤50 dB8 m²
Purificatore d’Aria Breathe Fresh Vedi Prezzo14 W
36 dB10 m²
PureMate PM520 (Top di Gamma) Vedi Prezzo60 W

20 dB78 m²
Klarstein Tramontana Vedi Prezzo36 W40 dB25 m²
Airfree AE60 Vedi Prezzo
45 W 35 dB24 m²
DeLonghi AC 75 Vedi Prezzo
35 W40 dB 25 m²
Fellowes Aeramax DX5 Vedi Prezzo
68 W35 dB8 m²
Philips AC4012/10 Vedi Prezzo
30 W54 dB35 m²
Tec.Bean (Dimensioni Ridotte) Vedi Prezzo
0.5 W10 dB2 m²

1. Philips AC4080/10 – Scelta dell’autore

Il purificatore d’aria Philips AC4080/10 è un prodotto di altissima qualità dotato di un design elegante ed hi-tech.

E’ dotato della tecnologia di filtraggio Vitashield IPS e ha una capacità di purificazione da virus e batteri delle dimensioni di 0,02 micron, ideale se si ha bambini o anziani in casa.

Questo piccolo gioiellino di casa Philips è dotato di un sensore di qualità dell’aria fedelissimo che monitora l’aria dell’ambiente circostante in modo continuo.

Oltre ad esser silenziosissimo in tutte le sue velocità (da 34db a 54db) ed avere un consumo di appena 30watt, è dotato di una modalità silenziosa utile per sfruttarlo al meglio anche durante le ore notturne.

Non appena il vostro filtro non sarà più utilizzabile, la macchina vi avviserà e fermerà automaticamente tutte le funzioni del purificatore d’aria, non permettendo così l’effetto contrario.

Pro
  • Utilizzabile nelle ore notturne.
  • Blocco automatico quando il filtro è sporco.
  • Consumo notevolmente basso.
  • Sensore di rilevamento che indica la qualità dell’aria.
  • Manutenzione poco impegnativa.
  • Semplice e facile da usare.
Contro
  • Nessuno!

2. Levoit HEPA – Rapporto qualità/prezzo

Ora parliamo di un purificatore di dimensioni più piccole, il Levoit.

Questo piccolino è dotato di 3 filtri e di una tecnologia HEPA, capace di filtrare fino all 99,97% polveri, fumo, odori, muffa e particelle piccole di 0,3 micron.

Il suo design e la sua grandezza lo rendono adattabile a qualsiasi tipo di ambiente di piccole dimensioni che sia un ufficio o stanze piccole.

Abbiamo questa volta un consumo di ben 25w e un livello di rumore inferiore ai 50db, a seconda di quale delle 3 velocità venga impostato.

E’ dotato anche di una funzione per la notte che abbasserà la luminosità del led per ridurre la luce nella stanza.

Se abbiamo problemi tecnici, con il Levoit possiam dormire sogni tranquilli! La società ci garantisce per ben 2 anni e ci fornisce un supporto a vita.

Pro
  • Utilizzabile nelle ore notturne.
  • Piccolo e facile da trasportare.
  • Consumo notevolmente basso.
Contro
  • Ricopre una zona non eccessivamente grande.

3. Breathe Fresh

Se ti serve un purificatore d’aria adatto ad ambienti abbastanza ristretti, il Breathe Fresh fa al caso vostro.

Grazie alla creazione di ioni negativi data dalla funzione elettrostatica dello ionizzatore, Breathe Fresh riesce facilmente a rimuovere muffa, odori sgradevoli, allergeni vari ed epiteli degli animali domestici.

Sfruttando anche la tecnologia UV-C ( la luce ultravioletta ) , il nostro elettrodomestico riesce a neutralizzare anche i virus nell’aria, batteri, germi e altri vari microrganismi che possono causare malattie.

E’ consigliabile pulire l’asta con un panno umido e lasciarla asciugare se possibile tutta la notte..

Oltre ad avere un consumo minimo a 14w, non ha bisogno di cambio del filtro ma bensì di manutenzione all’asta elettrostatica che dovrà esser ripulita dal residuo rilasciato dal processo di ionizzazione.

Pro
  • Consumo a 14w.
  • Ideale per ambienti da 10mq.
  • Non ha bisogno del cambio di filtro ma bensì di manutenzione all’asta.
  • Silenzioso
  • Piccole dimensioni.
Contro
  • Non viene specificato quanta percentuale dell’aria viene purificata.

4. PureMate PM520 – Top di gamma

Ideale per i grandi ambienti, PureMate PM520 è un purificatore d’aria con tecnologia vera HEPA, dotato anche di Ionizzatore e UV-C.

Ricoprendo 74 mq, mentre il prefiltro combina un filtro da carboni attivi che raccoglie polvere e altri residui, PureMate riesce a ridurre gli odori domestici.

Grazie alla tecnologia HEPA, invece, cattura particelle piccole di 0,03 micron.

Come ultimo ci ritroviamo la tecnologia della luce UV-C che aiuta a uccidere i virus, batteri, muffe, e biossido di titanio, decompone le molecole di odore causati da Tabas, cucina, e animali domestici.

Il purificatore d’aria è dotato di LED che lampeggia automaticamente quando è il momento di sostituire il filtro lampada UV-C.

Dotato di una funzione per la notte che permette alle ventole di pulire l’aria in un modo silenzioso senza interrompere il nostro sonno, mentre una rumorosità discreta per la terza modalità di velocità.

Pro
  • Filtro HEPA,Ionizzatore ed UV-C
  • ricopre 54mq di ambiente
Contro
  • Nessuno!

5. Klarstein Tramontana

Hai mai desiderato di respirare aria di montagna? Grazie a Klarstein questo è diventato possibile.

Con i suoi 6 filtri in 1 con diffusore di aroma per eliminare polline, polvere ed odori, riesce a depurare l’aria con un’efficienza pari al 99,9% con una sterilizzazione da batteri e germi pari al 97.6%.

Grazie al suo design snello il Klarstein Tramontana non è imgombrante ed è facilmente posizionabile in ogni angolo della stanza.

Alla consegna sarà dotato di una bustina aroma assieme ad un telecomando per cambiare dalla distanza la velocità, modalità di funzionamento e il timer.

Con un consumo di soli 36w e una rumorosità al di sotto ai 40db, Klarstein riesce a coprire un raggio di 25 mq.

Pro
  • 6 filtri in 1.
  • dotato di telecomando.
  • Design snello e non ingombrante.
Contro
  • Manuale solamente in tedesco e inglese.

6. Airfree AE60

Desideri acquistare un purificatore ma le dimensioni di quelli presenti al commercio non ti hanno mai soddisfatto?

Airfree AE60 è ciò che ti consigliamo per risolvere questo tuo problema.

Completamente silenzioso, purifica l’aria fino a 24mq da batteri,virus, muffe, polveri e cattivi odori.

Oltre ad essere piccolo e facile da utilizzare, non ha bisogno di manutenzione, parti di ricambio e soprattutto non genera rifiuti.

Il concetto che applica AirFree è semplicissimo : con il calore distrugge i microrganismi portando la temperatura dell’aria fino a 200°, agendo in modo totalmente silenzioso con un consumo di 45w.
Pro
  • Totalmente silenzioso.
  • Piccolo e facile da utilizzare.
  • Ricopre 24mq di area.
Contro
  • Ha consumi elevati rispetto alle proprie dimensioni.

7. DeLonghi AC 75

DeLonghi AC 75 è un prodotto italiano al 100%.

Con i suoi 5 kg di peso e la sua forma rettangolare risulta essere non ingombrante e facilmente posizionabile ovunque.

Grazie ai suoi 3 filtri e al suo filtro HEPA riesce a catturare particelle piccole di 0,3 micron mentre il filtro a carboni elimina tutti gli odori sgradevoli.

Dotato anche di uno Ionizzatore in grado di agire contro i virus e batteri.

Ricopre 25mq e lo fa in modo silenzioso, infatti al terzo livello di potenza raggiunge i 40db mentre al primo livello a malapena i 30db.

Dotato anche di un timer regolabile da 1 a 3 ore, il purificatore vi permetterà così di lasciarlo acceso la notte senza dovervi scomodare a spegnerlo manualmente.

Pro
  • piccolissime dimensioni che lo rendono facilmente maneggiabile
  • Ricopre fino a 10mq.
  • rumorosità che scala dai 40db ai 30db
Contro
  • Nessuno!

8. Fellowes Aeramax DX5

Ci ritroviamo davanti Fellowes Aeramax DX5, un depuratore che non arriva ai 5 kg e che rimuove il 99,7% di tutti gli agenti inquinanti dell’aria fino alla dimensione di 0,3 micron.

Questo elettrodomestico è dotato della modalità Aera+ che aumenta la potenza del 35% per i periodi di maggiori allergie.

Un altra importante caratteristica è il fatto di essere autonomo.

Un punto a suo favore è la presenza di modalità automatica grazie al sensore AeraSmart che riconosce il livello di impurità dell’aria e regola automaticamente la velocità della ventola.

Le luci (blu, gialla e rossa) indicano il livello di purezza dell’aria.

Il suo consumo varia dai 5 ai 70w, mantenendo una certa silenziosità, adatto per le stanze fino a 8mq.

Pro
  • modalità automatica..
  • sensore che ti indica la purezza dell’aria..
  • modalità Aera+ per maggiore potenza..
  • Garanzia di 3 anni.
Contro
  • Nessuno!

9. Philips AC4012/10

Si ritorna a parlare di Philips e di un altro colosso coin un design accattivante con un peso di 5 kg pieni.

Philips AC4012/10 non ha nulla da invidiare al modello precedentemente recensito, difatti usufruisce anche lui della tecnologia VitaShield IPS con sistema a filtri multipli (pre-filtro, carboni attivi, HEPA) – CADR (Clean Air Delivery Rate).

Ha un consumo di 30w, abbastanza nella norma.

Anche qui troviamo 3 tipi di velocità di cui è compresa la modalità notturna dove il purificatore sarà praticamente silenzioso , al contrario del terzo livello che raggiunge i 54db di rumorosità, un livello abbastanza notevole.

Pro
  • 3 filtri + tecnologia VITASHIELD.
  • Consumo basso.
Contro
  • E’molto simile agli altri modelli philips.
  • Comandi posizionati in modo scomodo.
  • Costo da non sottovalutare.

10. Tec.Bean – Dimensioni ridotte

Andiamo a imbatterci al minidesign con Tec.Bean, un purificatore d’aria super mini, compatto e portatile per la vostra convenienza.

Dotato di un semplicissimo comando, rende il purificatore semplicissimo da usare.

Utilizza una tecnologia ad ionizzazione ad alta pressione. Esso purifica l’aria entro 30 minuti dall’accensione e non richiede cambi del filtro.

Riesce a uccidere il 99% di batteri o eliminare odori sgradevoli.

Caricabile tramite cavo mini-USB o 4 batterie AA.

Grazie alle sue dimensioni è possibile usarlo ovunque, armadi, macchina, bagni, zone da compagnia , tutto in modo silenzioso.

Pro
  • Portatile e comodo.
  • Facilmente ricaricabile.
  • Non necessita di manutenzione ai filtri.
Contro
  • Utilizzabile solo in zone molto piccole.

Come funziona il filtraggio dell’aria


Il purificatore d’aria sottopone l’aria ad un vero e proprio lavaggio.

In sostanza l’aria viene aspirata, filtrata e ripulita da tutte le particelle inquinanti disperse (fumo di sigaretta, batteri, polveri e allergeni vari) mentre le particelle di ossigeno vengono separate e liberate nell’ambiente circostante.

Il processo è reso possibile tramite delle tecnologie specifiche, più o meno complesse, con ognuna dei pro e contro, che vanno a incidere sul costo e sulla efficacia.

Le tecnologie di purificazione più utilizzate sono attualmente :

  1. la sterilizzazione termodinamica: non è una tecnologia filtrante, perché le particelle non vengono catturate, bensì distrutte e decomposte.
  2. i filtri a carbone attivo: assorbe e cattura gli agenti chimici presenti nell’aria, che vengono fatti passare dallo stato gassoso a quello solido senza l’utilizzo di sostanze potenzialmente tossiche.
  3. la polarizzazione elettronica: all’interno dell’elettrodomestico si genera un campo elettrico che carica di energia le particelle dannose e le intrappola in un supporto interno. 
  4. la ionizzazione: vengono generati degli ioni che si attaccano alle particelle organiche al loro passaggio e le trascinano con sé verso una piastra di raccolta caricata nel senso opposto.
  5. l’irradiazione ultravioletta: sterilizza l’aria sottoponendola al passaggio sotto lampade UV che“bruciano” le particelle organiche presenti nell’aria.

Alcuni modelli presentano contemporaneamente più sistemi di filtrazione per una maggiore efficacia, questo sistema è chiamato Clean Air Delivery Rate (CADR).

Il Clean Air Delivery Rate misura il tasso di rilascio di misura il tasso di rilascio d’aria libera da particelle aero-allergeniche da parte di un purificatore.

Purificatori d’aria a ionizzazione e ad irradiazione ultravioletta non eliminano gas e odori e sporcano i muri.

Viene misurato in base a di 3 tipologie di particelle: polline, polvere e fumo.

Più alto sarà il CADR, maggiore sarà la capacità di purificazione dell’aria.

L’indice è misurato in metri cubi d’aria libera da particelle filtrata in un minuto.

Compra Tec.Bean

Sommario
Data Recensione
Prodotto Recensito
Purificatore d'Aria
Voto dell'Autore
51star1star1star1star1star
2018-01-31T11:02:35+00:00 28 agosto 2017|0 Comments

Rispondi